Home Biografia Recensioni Opere Bijoux Fantasie Mostre Contatti

RECENSIONI

Le tre anime di Pia dagli anni 80 al 2007 Pia Broggio inizia a dipingere alla fine degli anni Settanta e il suo stile,informale,si carica di colore,delicato e leggero come lei,minuta artista dai capelli rossi,dagli occhi azzurri. Col passare degli anni, a poco a poco, il lavoro di Pia diviene più sensibile e la delicatezza del suo tratto si impreziosisce, inglobando frammenti di figura e versi di poesie del Novecento francese, lingua che rimane sua, di elezione. Si cimenta anche nella tecnica del collage, per riempire con brandelli di vissuto e di memoria l’impalpabile habitat dell’astratto. Oggi, sulla soglia della maturità, la pittura di Pia si arricchisce di presenze e di evocazioni al limite del figurativo: persino un autoritratto allo specchio, timido e realistico al tempo stesso, si affaccia in questo nuovo mondo che trabocca di bisogno di espressività e che trova accenti commossi, luci, ombre sommesse come sospiri, per i congedi e per gli accadimenti più sconvolgenti del pianeta. In anni recenti, la seconda anima di Pia è quella che ha ceduto alla tentazione di appropriarsi del grande gesto pittorico della tradizione. Tele realizzate con sapienza ripropongono capolavori di Corot, Courbet, Fontanesi, De Pisis e stupiscono per la loro maestria, mentre ci consentono di assaporare il ricordo di tempi ormai lontani.

L’omaggio ai padri della pittura fra Ottocento e Novecento è umile e reverente ma, al tempo stesso, cela l’aspirazione al virtuosismo, la lusinga della sfida, mai completamente risolta, né compiuta, perché sempre sottilmente distorta dal disinganno dell’oggi, all’impossibilità di fare, di fronte al già fatto, al già detto, al già visto, Ma, in una sorta di spontaneo contrappasso, o più semplicemente sotto un’irrefrenabile spinta ludica, oggi e da qualche tempo, Pia affianca a tutto questo una creatività gioiosa, figlia tardiva della pop art: è fatta di minuti montaggi di materiali compositi di ogni provenienza -bric à brac, vecchie sartorie, antichi e nuovi bijoux che rivivono come parti di piccole sculture o di installazioni in miniatura : da oggetti ”trovati” del quotidiano a nuovi soggetti, di fantasia o di memoria, boites à joujou dell’artista, che nell’esercizio paziente di questi micro-assemblaggi distilla la sua propria delizia, per la delizia nostra e dell’anima bambina che in ognuno si nasconde.

 

Pia Broggio è nata a Roma dove vive con la sua famiglia. Laureata in Lingue e letterature straniere, insegna Francese nella scuola media superiore.

 

Maria Lisa Monna Viterbo, 16 marzo 2007

 


La rassegna d’arte “ LE STANZE DI VENERE “ vuole essere un significativo Contributo d’arte che esponenti “al femminile “ offrono al pubblico della Capitale Come miscellanea di linguaggi differenziati.

Pia Broggio indirizza la sua ricerca nella trasfigurazione del suo DEDALO quale Luogo dell’anima,dove figure incastonate entro minute “stanze” sovrapposte,si fanno Archetipi della sua creatività.

Anny Baldissera  Roma, 8 marzo 2012 - “ Le stanze di Venere “


Novembre 2010, Il Giornale Europeo.com, Intervista nello spazio dedicato all'arte.

Convegno 2011 sulla Francofonia, a cura di Marina Geat, Università Roma Tre: illustration del libro "La Francophonie et l'Europe" - a cura di Marina Geat - con l'opera intitolata " Figli "


15 luglio 2014 Mostra “GENIO E SIMBOLISMO” alla Tornatora Art gallery 

Le creazioni di oggetti di bigiotteria,raffinati ed eleganti,suscita nel percorso di Pia Broggio una ispirazione particolare :quella di

Tradurre in arte la sua fantasiosa creatività.  La composizione armonica,elemento fondamentale dell’artigianato di Pia,viene utilizzata per comporre opere che appartengono all’arredamento di una architettura moderna.  Sovrapposizione di elementi plastici trasparenti hanno un rilievo artistico d’avanguardia,poiché costruiti secondo canoni che sfuggono sia al tradizionale impiego dei materiali,sia all’attrazione cromatica. Pia Broggio ha realizzato anche nell’arte l’eleganza compositiva di cui è artefice nella bigiotteria.          

Prof.Claudio Lepri-Critico d’Arte


11 dicembre 2014 Mostra “ Un regalo per Natale” alla Tornatora Art gallery

 Tre piani della realtà,nell’opera presentata da Pia Broggio in una tecnica mista con sughero,caucciù e resine.

Sono passaggi della vita allestiti con armonia da Pia Broggio,che definisce con composizioni di raffinata ricerca le fasi del percorso,dando rilievo alla centralità dell’opera,che deve esprimere il passaggio fondamentale.

Regalare armonia con elementi di”arte povera” è la ricchezza interiore dell’artista,che mostra disponibilità ad analizzare le varie sfaccettature dell’esistenza.

Prof. Claudio Lepri- Critico d’arte


2 luglio - 5 settembre 2015 - TORNATORA ART GALLERY - Esposizione di arte contemporanea

PANNELLI  DI GRANDE CLASSE , DOVE REGNA IL SIMBOLISMO E L’ARMONIA 

Il sintetismo e l’armonia sono caratteristiche essenziali dei pannelli in tecnica mista di Pia Broggio,espressioni di un’arte. Difficilmente collocabile in una definizione , e proprio per questo motivo originale e degna di approfondito oggetto di studio.

Preparata culturalmente, ricca di stimolanti fantasie che traduce in mirabili composizioni, Pia Broggio si interroga sulle differenziazioni che esplicano i due emisferi cerebrali : quello dove prevale la razionalità e quello che sviluppa emotività e creatività.

Le opere presentate mostrano questo dualismo e valorizzano due aspetti che raramente coesistono nella natura umana, ma si compensano e segnalano caratteri evolutivi nelle loro espressioni migliori.

Prof. Claudio Lepri- Critico d’arte


ARTISTES DU MONDE - CANNES 2016 /22-28 settembre 2016

Fantasy is the element that characterizes the production of Pia Broggio, Roman artist. Her bijoux, made with recycled materials, require a labour of minutes fittings and arrangement of elements inside containers shells. From the artistic point of view the choice of the circle form in all the jewellery, expresses the desire for fullness and harmony of this excellent artist. Her first international debut is Tornatora Art Gallery.

Anna Astrella Maria Grazia Londrino - Tornatora Art Gallery


 

PUBBLICAZIONI

 

CATALOGO DELLE MOSTRA " CHEZ TOI "

Via Sergio Forti 3 - Roma - dal 30 marzo al 3 aprile 2019 >> Brochure

 


 


 


 


 

 

Copyright © 2011 - 2012   All rights reserved - Web design: RomArt.it